logo-laminarie-big

24 Marzo 2016

LUCIA SARZI | ATTRICE E PARTIGIANA

Posted in DOM, INCONTRI PUBBLICI, 2016

INCONTRI DEL MARTEDI' | 12 APRILE

Incontro con Laura Artioli, autrice del libro Storia delle storie di Lucia Sarzi, Corsiero Editore
partecipano: Giuliano Scabia, Laura Mariani, Fulvio De Nigris, Massimo Marino

Il secondo appuntamento di Aprile con Levare e Battere sarà martedì 12 aprile alle ore 18 con un incontro dedicato all’attrice e partigiana Lucia Sarzi, una figura leggendaria eppure dimenticata.

L’incontro è l’occasione per presentare il libro Storia delle storie di Lucia Sarzi di Corsiero Editore di Laura Artioli con la partecipazione di Giuliano Scabia, Laura Mariani, Fulvio De Nigris, Massimo Marino.

LuciaSarzi3

Lucia Sarzi (1920 – 1968) ha percorso fin da bambina le campagne di qua e di là dal Po recitando nella compagnia di attori girovaghi della sua famiglia, che si esibiva per nascondere – alle soglie del secondo conflitto mondiale – una capillare e pervicace azione di proselitismo antifascista. È anche grazie alla scienza dei legami di Lucia  - partecipe fra il 1941 e il 1943 dell’epopea dei fratelli Cervi – che la Resistenza in Emilia Romagna ha potuto poi impiantarsi e risultare vittoriosa.

INFO:
Ingresso libero. Per informazioni: Laminarie T 051.6242160 – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

***

Laura Artioli è nata nel 1954 a Reggio Emilia, dove vive.
Dopo la laurea in Filosofia a Bologna, la sua vita professionale si è sviluppata su due binari paralleli, che spesso si incontrano: l’impegno in campo politico e socio-educativo e la ricerca in ambito storico, antropologico e letterario.
Consigliere comunale a Reggio Emilia dal 1980 al 1985, assessore alla Sanità, assistenza e decentramento e poi delegata ai servizi psichiatrici nel comitato di gestione dell’Unità sanitaria locale di Reggio Emilia, dal 1989 ha lavorato come responsabile dell’area prevenzione presso il CeIs di Reggio Emilia, e dalla fondazione nel 2006 è presidente di Cps, una cooperativa sociale che si occupa, su mandato del Comune di Reggio Emilia, di famiglie e di adolescenti in difficoltà.
Come libera professionista invece ha scelto fin dagli anni dell’università due terreni principali d’interesse: la storia dei viaggi, dei pellegrinaggi e dell’erranza in epoca medioevale e moderna e la storia delle donne. In entrambi i campi si dedica contemporaneamente sia alla ricerca scientifica che alla divulgazione.
Membro del comitato scientifico di Istoreco, è attualmente impegnata, per incarico dell’istituto Cervi, in un progetto di ricerca relativo a Maria Cervi.